Manutenzione

Didieffe Care Program

Hìnox care kit

A cosa serve Hìnox care kit

Hìnox care kit è un kit utilizzabile sia dallo specialista installatore che dall’utente finale, che serve per mantenere in condizioni ottimali i manufatti in acciaio inox della serie 300 (AISI 303, AISI 304, AISI 316).

Le condizioni ottimali di un manufatto in acciaio inox, sono quelle per le quali si preservano, a fronte di una corretta e periodica manutenzione, le caratteristiche estetiche e funzionali del manufatto. Gli interventi di manutenzione attraverso Hìnox care kit, sono dunque volti ad evitare fenomeni di ossidazione generalizzata o localizzata, sui prodotti che si vanno a trattare.

Fenomeni ossidativi

Diversi tipi di ossidazione

Tra le tipologie di fenomeni ossidativi più comuni, se ne ricordano in particolare due, in quanto spesso legate ai casi di ossidazione presenti sui manufatti leggeri come gli articoli di ferramenta.

Attraverso Hìnox care kit ci si può difendere da questi tipi di ossidazione.

PITTING

Avviene solitamente nelle superfici piane ove lo strato passivato è stato compromesso. È caratterizzato da una puntinatura color marrone scuro nelle zone dove lo strato passivato è venuto meno.

CORROSIONE GALVANICA

Anche detta “contaminazione”, avviene quando un materiale non nobile viene a contatto con un materiale nobile come l’acciaio inox (ad esempio se il fissaggio della ferramenta in inox avviene pre mezzo di viteria non in acciaio inox).

Ripristina il tuo acciaio inox riportandolo alle condizioni prestazionali ottimali

Prova il nostro Hìnox care kit

Come è composto il kit

Il kit è composto da due diverse tipologie salviette umidificate e da uno spray. Ciò indica che il ciclo completo di manutenzione prevede 3 step.

  • La PRIMA SALVIETTA (Hì DX POWER) ha una funzione di sgrassaggio e disossidazione (azione profonda su manufatti particolarmente ossidati).
  • La SECONDA SALVIETTA (Hì DX NEUTRAL) serve per “neutralizzare” la superficie trattata con Hì DX POWER, ovvero a rimuovere i residui del primo passaggio.
  • Lo SPRAY FINITORE (Hì FS1), è uno spray che serve per rendere la superficie lucente e ha una funzione antistatica contro gli agenti atmosferici.
3. STEP
Hì FS1
SPRAY FINITORE

Rende la superficie lucente
e ha funzione antistatica
contro gli agenti atmosferici.

1. STEP
Hì DX POWER
PRIMA SALVIETTA

Funzione sgrassante
e disossidante.

2. STEP
Hì DX NEUTRAL
SECONDA SALVIETTA

Rimuove i residui del trattamento
con Hì DX POWER.

FREQUENZA DELLA MANUTENZIONE

La frequenza della manutenzione è funzione dei fattori ambientali ai quali il manufatto è sottoposto. 

Se partiamo dal presupposto che la ferramenta in inox viene installata principalmente in zone ad alta salinità atmosferica (zone costiere), dobbiamo essere consapevoli che il ruolo attivo dell’utilizzatore finale del serramento, è fondamentale per il controllo rispetto alla necessità di effettuare la manutenzione stessa.  

Non si possono definire infatti a priori periodicità fisse di manutenzione, in quanto, come detto, essa non è solo funzione della vicinanza alle zone costiere, ma anche di altri fattori ambientali e geografici (indice di salinità dell’acqua, presenza di venti che soffiano, più o meno costantemente, in direzione dell’entroterra, diretta esposizione o meno, del serramento agli agenti ambientali). 

L’utilizzatore finale, quindi, dovrà preoccuparsi di verificare lo stato della ferramenta al fine di decidere se e come agire su di essa.

Quale manutenzione?

ORDINARIA

Se l’utilizzatore finale svolge un ruolo attivo nel controllo dello stato della ferramenta, le azioni di manutenzione da eseguire possono essere ridotte al minimo e non necessiteranno in nessun caso dell’intervento di un tecnico specializzato. 

Infatti, se si evita l’insorgenza di fenomeni ossidativi importanti (come il pitting) agendo con una frequenza più elevata, è sufficiente operare una pulizia della superficie della ferramenta del tutto analoga a quella che si fa per i piani cottura o i fornelli di casa. In questo caso la manutenzione consiste nel solo utilizzo dello spray finitore (Hì FS1). 

A titolo esperienziale e senza smentire il principio delle differenze ambientali che vi sono tra le diverse aree geografiche, si può affermare che un controllo periodico quadrimestrale della ferramenta, può consentire di agire unicamente con l’utilizzo dello spray finitore e quindi di agire prima dell’insorgenza di qualsiasi fenomeno ossidativo importante.

STRAORDINARIA

Nel caso in cui l’insorgenza di fenomeni ossidativi sia maggiore, si deve passare al ciclo completo di manutenzione attraverso Hìnox care kit, ovvero quella composta di tre passaggi:

  • SGRASSAGGIO / DISOSSIDAZIONE (con la salvietta Hì DX POWER)
  • NEUTRALIZZAZIONE (con la salvietta Hì DX NEUTRAL)
  • FINITURA (con lo spray Hì FS1)


In questo caso, dobbiamo essere consapevoli che stiamo andando ad agire su di una situazione che si è venuta progressivamente a creare e non di una situazione di repentino deperimento, infatti, uno dei vantaggi dell’acciaio inox, differentemente dai manufatti in acciaio verniciato, è che ci da delle “avvisaglie” di inizio del processo ossidativo che sono visibili all’occhio umano (ad esempio, opacizzazioni eccessive della superficie, inizio del fenomeno del pitting con macchioline molto piccole) in maniera lenta e graduale, permettendoci di agire al fine di evitare situazioni più drastiche. 

MANUTENZIONE TEMPESTIVA

Il grande vantaggio della manutenzione effettuata sull’acciaio inox è data dal fatto che, sia che essa sia eseguita tempestivamente, sia che essa sia eseguita con un certo “ritardo”, è possibile ottenere un risultato virtuoso che ripristina il materiale riportandolo alle condizioni prestazionali ottimali, cosa che sui manufatti in acciaio verniciato, non è possibile fare.

L’acciaio inox ossida, tuttavia, se opportunamente manutenuto, non corrode.